Susa - Giovedý 15 ottobre

Commemorazione, da parte di mons. Cesare Nosiglia, dei nostri alpini "andati avanti" senza un funerale

 

Giovedý 15 ottobre, 148░ anniversario di fondazione del corpo degli alpini, la Sezione ha voluto ricordare tutti gli alpini "andati avanti" durante i giorni della pandemia e purtroppo privati di un funerale. Questa iniziativa Ŕ scaturita durante la riunione del Centro studi di raggruppamento di fine giugno e approvata unanimemente da tutte le Sezioni che ne fanno parte. La Val Susa ho voluto fortemente legare questi due momenti di ricordo, fondazione e nostri morti, ma soprattutto ha voluto onorarli con una Santa Messa in Cattedrale a Susa celebrata da S.E. monsignor Cesare Nosiglia in considerazione del fatto che il Nosiglia ha un forte legame con gli alpini in quanto il suo papÓ ne fu un degno rappresentante.

A margine della cerimonia, si Ŕ tenuta la premiazione della seconda edizione del premio "Penna al merito" istituito dalla Sezione e attribuito quest'anno a don Roberto Bertolo "parroco della montagna".

Numerosi i presenti, tra cui l'on. Ruffino sempre attenta alle nostre iniziative

Ingresso di Mons. Nosiglia

Parte del CDS

L'omelia

Il presidente Sosello

Sindaci e autoritÓ del territorio. In prima fila l'on. Daniela Ruffino

Parte del gagliardetti dei Gruppi

Il presidente Sosello ed il gen. Blais

Parte dei gagliardetti dei Gruppi

La preghiera dell'alpino

Il vicepresidente Bartolotti, cerimoniere

Premiazione di don Roberto Bertolo

Premiazione di don Roberto Bertolo

Premiazione di don Roberto Bertolo

L'intervento di don Roberto bertolo

Omaggio a S.E. Mons. Nosiglia

Mons. Nosiglia lascia la cerimonia