GIOVANI

Referente

Sede

Telefono riferimento

Email

Luca Barone

Consigliere del Gruppo di Borgone

-

3312902905 (anche Whatsapp)  

tilfofficina@virgilio.it

ba609tirot@gmail.com (Smartphone) 

Il Coordinamento Giovani Alpini

Il Coordinamento Giovani Alpini nasce da una illuminata idea del nostro Presidente Emerito Corrado Perona (a me piace chiamarlo così, al posto del freddo inglesismo "past president"  in uso, anche per il senso di gratitudine che tale formula esprime nella nostra splendida lingua), col proposito di aggregare e coinvolgere quegli Alpini dalle forze e dall' entusiasmo ancora freschi che, al termine del loro servizio di leva, non hanno mai sentito il richiamo nè provato il piacere di far parte dell' ANA.

Come noto, con la fine del reclutamento obbligatorio è automaticamente cessato il grande e continuo bacino di forze da cui l' ANA attingeva per far fronte alle molteplici iniziative in cui si è sempre distinta.

Che vanno dalle gioiose feste conviviali all'impegno nella Protezione Civile e in tante altre forme di volontariato, tanto per citare due estremi che si nutrono l'un dell'altro.

Si è quindi concretizzata la figura del referente giovani all' interno di ogni Sezione, con l'intento di "risvegliare" bonariamente tutti quegli Alpini cosiddetti ... dormienti che, per vari e disparati motivi, non fanno ancora parte della grande Famiglia Alpina pur avendone il privilegio.

Di pari passo, il referente si propone di far da filo conduttore e punto di riferimento, all'interno della Sezione in contatto con Presidente, direttivo sezionale e tutti i Gruppi, per unire e rinsaldare quel sentimento di appartenenza e quella voglia di fare che i giovani Alpini già iscritti hanno, tipici della nostra Associazione, che paradossalmente rischiano di perdersi se espressi singolarmente e non insieme a tutti gli altri.

Con uno sguardo sempre attento alle idee, alle iniziative e all' entusiasmo che ognuno esprime e propone.

Il coordinamento di ogni Sezione poi, all' interno del proprio raggruppamento (il nostro è il primo, e unisce le 24 Sezioni del nord-ovest, ovvero quelle di Val d' Aosta, Piemonte e Liguria), partecipa col proprio referente, oltre a qualunque altro iscritto voglia farne parte, alle riunioni che avvengono con cadenza trimestrale, ospitate ogni volta da una Sezione diversa, nelle quali si fa il punto della situazione e si condividono con gli altri le proprie idee e progetti.

Allo stesso modo fanno anche gli altri tre raggruppamenti nei quali, assieme al primo, sono riunite tutte le 81 Sezioni d'Italia.

E' importante sottolineare che nessun coordinamento giovani si prefiggerà mai in alcun modo di sostituirsi nel potere decisionale di cui ogni gruppo o Sezione dispone, piuttosto che nelle attività che ognuno di essi normalmente svolge.

L'obiettivo è di fruire con rispetto e riconoscenza dell' esperienza dei "veci" per portare nuova linfa ed iniziative concrete e pianificate all' interno dell' Associazione, con spirito di fratellanza, disponibilità al confronto ed entusiasmo.

Al termine dei ritrovi, che grazie al nostro carismatico coordinatore Mauro Buttigliero scorrono sempre con ritmo rapido e incalzante, si fa naturalmente festa e gran bisboccia, con serate e nottate delle quali chi ha già partecipato difficilmente dimentica l' energia e le risate ...

Quasi sempre c'è la possibilità di fermarsi a dormire, all' Alpina naturalmente, su brandine della Protezione Civile col proprio sacco a pelo, uno spazzolino da denti e quel poco altro che serve per star bene insieme...

Iniziano a far parte del movimento anche alcune ragazze, fatto che rappresenta una splendida novità che si sta tramutando in solida ed apprezzata consuetudine.

In ultimo, ma non certo per importanza, si cerca di coinvolgere nelle attività anche le Alpine e gli Alpini professionisti, quelli in Armi per intenderci, e tutti quei ragazzi e ragazze che, negli ultimi anni di frequenza delle superiori o appena dopo il diploma, inizino a sentire l' Orgoglio Alpino e abbiano nei loro progetti lavorativi futuri proprio quello di provare a intraprendere con serietà e determinazione l'avventura del VFP1 (piuttosto che la scuola sottufficiali se non addirittura l'accademia) direttamente nel Corpo degli Alpini o con l'intenzione di giungerci durante la carriera professionale.

Un modo per cominciare subito a farli sentire ... a casa, in Famiglia, perché si crei immediatamente per loro appoggio, motivazione ed un terreno fertile di amicizia, impegno e condivisione di Valori nel momento in cui si affacciano ad un futuro adulto, con l' accoglienza che è tipica dello spirito Alpino.

Tanto i militari come i neo o quasi diplomati costituiscono una grande risorsa che inizia ad emergere e che diventerà fondamentale nel futuro.

Il coordinamento giovani è presente online, sia tramite il sito www.giovanialpini.it (che riunisce tutti i coordinamenti giovani del primo raggruppamento, nel quale sono esposte le iniziative e le attività in programma per ogni Sezione, oltre a quelle già svolte in passato), sia per mezzo del gruppo aperto su Facebook alla pagina "Coordinamento Giovani Alpini A.N.A. 1° Raggruppamento".

Sono le nostre vetrine, il nostro miglior biglietto da visita, e meritano sicuramente un'occhiata ogni tanto per tenersi aggiornati.

Quindi, ragazzi e ragazze, fatevi avanti!

Abbiamo bisogno proprio di VOI...

Con un po' di impegno, di orgoglio e la voglia di condividere avventure, nuove conoscenze e momenti di reciproco e stimolante scambio, ci si potranno togliere grosse soddisfazioni all' interno di una Famiglia che merita di esser curata e fatta prosperare ancora per molto tempo!

 

Luca Barone