La Sezione A.N.A Valsusa, dopo i necessari approcci effettuati dai promotori, in gran maggioranza reduci dalla Prima guerra mondiale 1915-1918, fu costituita a Susa nel 1922. Fu eletto presidente il maggiore Mario Girotti, allora comandante del battaglione “Susa” del quale dobbiamo sottolineare la splendida carriera che lo portò nella Seconda guerra mondiale 1940-1945 con il grado di Generale, prima al comando della divisione “Julia” in Albania, poi a quello della divisione “Alpi Graie”.

Dopo il trasferimento da Susa gli successe come presidente il capitano Ettore Miglia.

Nel 1929 venne eletto presidente il generale di C.A Federico Ferretti, chiamato entusiasticamente da tutti gli alpini “Papà Ferretti”, che resse vigorosamente la sezione fino alla sua morte, avvenuta nel novembre 1945.

Dopo la stasi del periodo bellico e post-bellico, fino al 1952 non fu eletto nessun Presidente, ma la Sezione venne guidata da tutto il Consiglio direttivo.

Nel 1953 fu eletto presidente il colonnello Felice Prat, che restò in carica fino al suo decesso avvenuto nel 1957.

Assunse temporaneamente la carica di presidente l’alpino cav. Edoardo Bertolo, che resse la sezione sino alla successiva assemblea tenuta nel 1958 quando venne eletto presidente il maggiore dott. Franco Badò, sempre riconfermato in tutte le successive elezioni per ben 36 anni, cioè dal 1958 al 1994, quando si presentò dimissionario alle elezioni del febbraio.

A seguito delle elezioni del Consiglio direttivo sezionale nel febbraio 1994, venne eletto presidente il sottotenente dott. Riccardo Chiosso, già consigliere sezionale e capogruppo di Bussoleno. Fu confermato anche nella successiva elezione del febbraio 1997.

Nelle elezioni del febbraio 2000, il presidente Chiosso dichiarò, dopo sei anni di presidenza, di non candidarsi alla massima carica sezionale, per motivi di famiglia.

Gli successe pertanto quale presidente il sottotenente ragioniere Paolo Giuliano, da oltre 15 anni capogruppo di Chiomonte e da 12 anni componente del Consiglio direttivo della Sezione. Fu confermato anche nella successiva elezione del febbraio 2003. Mantenne la carica fino alla sua morte avvenuta nel novembre 2005.

Nel febbraio 2006, viene eletto presidente il sergente ragioniere Giancarlo Sosello, già vicepresidente vicario, capogruppo di Bussoleno e revisore nazionale dei conti.